C’è poco da fare, il tuo fido computer non è più scattante come quando l’hai acquistato: inizia a essere lento, a restituire errori vari e ad arrancare quando provi ad aprire software un po’ più pesanti. Date le circostanze, direi che sei capitato sulla guida giusta al momento giusto. Infatti, se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero, posso indicarti un mucchio di utili programmi per potenziare il PC.

Nelle righe successive, dunque, troverai elencate (ed esplicate) tutta una serie di risorse utili proprio per far tornare il tuo computer “agile” come ai vecchi tempi, sia per quel che concerne il versante Windows che per quanto riguarda macOS. Come dici? Vorresti sapere se posso consigliarti anche qualche strumento mediante cui migliorare le prestazioni audio del computer, quelle relative all’uso del Wi-Fi e dei giochi? Ma certo che sì! Avevo già pensato anche a questo, non temere.

Allora? Si può sapere che cosa ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto solo per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Programmi per potenziare prestazioni PC

Iniziamo questo excursus tra i programmi per potenziare il PC passando in rassegna quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i più utili della categoria per migliorarne in linea generale le prestazioni del sistema: li trovi indicati propio qui di seguito.

CCleaner (Windows/macOS)

Come ripulire il PC da file inutili

CCleaner è uno di quei programmi che ormai non hanno più bisogno di presentazioni: si tratta di una soluzione piccola, semplice ma estremamente efficace per migliorare le prestazioni del PC andando a eliminare i file superflui dal disco, correggendo gli errori nel registro di sistema e gestendo i programmi impostati per l’avvio automatico.

È disponibile per Windows e per macOS ed è gratis. Eventualmente, però, è disponibile anche in una variante a pagamento (con un costo base di 19,95 euro) con funzionalità extra, come ad esempio il monitoraggio automatico dei file inutili.

Per eseguire il download di CCleaner su Windows, visita il sito Internet del programma e fai clic sul collegamento CCleaner.com posto in corrispondenza della colonna Free. A scaricamento ultimato, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, fai clic sul bottone . Dal menu a tendina per la scelta della della lingua situato in alto a destra, seleziona quindi l’italiano, dopodiché rimuovi il segno di spunta dalla casella in basso a sinistra, per evitare l’installazione di programmi extra, e clicca sui pulsanti Installa e Avvia CCleaner.

Se stai usando macOS, invece, dopo aver visitato il sito Internet di CCleaner, pigia sul bottone Scarica posto sotto la colonna Free. Completato il download, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di CCleaner nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di CCleaner sullo schermo, per effettuare la rimozione dei file inutili accumulati sul disco fisso, recati nella scheda Pulizia/Cleaner e avvia l’analisi dell’hard disk pigiando sul bottone Analizza/Analyze. Quando ti verrà mostrato l’elenco dei file “spazzatura” individuati, procedi con la rimozione degli stessi cliccando sul pulsante Avvia pulizia/Run Cleaner e conferma l’operazione premendo sul bottone OK.

Se sai bene dove mettere le mani, puoi anche recati nelle schede Windows/Mac OS X e Applicazioni/Applications nella barra laterale di sinistra e scegliere, secondo esigenza, quali file temporanei trovare con CCleaner.

Per quanto riguarda, invece, la pulizia del registro di sistema, fa’ così: recati nella scheda Registro del programma e fai clic sul pulsante Trova problemi posto in basso a destra. Attendi che CCleaner individui tutte le voci del registro di sistema da riparare e clicca su Ripara problemi selezionati. Acconsenti poi alla creazione di un backup del registro (di cui potrai avvalerti in caso di problemi), fai clic sul bottone Ripara selezionati e, per concludere, premi sul pulsante Chiudi.

Per approfondimenti in merito al funzionamento di CCleaner, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata in maniera specifica al programma.

IObit Advanced SystemCare Free (Windows)

IObit Advanced SystemCare Free è senza ombra di dubbio uno dei migliori programmi per potenziare il PC disponibili per Windows: si tratta di una suite completa per la manutenzione e l’aumento delle performance del computer che consente di liberare spazio su disco cancellando i file inutili, eliminare gli errori presenti nel registro di sistema, eliminare i malware, disinstallare i programmi in maniera sicura (senza lasciare tracce nel sistema) e molto altro ancora.

È gratis, ma eventualmente è fruibile anche in una variante a pagamento (costa 19,99 $) comprensiva di alcune funzionalità aggiuntive, come la pulizia della RAM e la possibilità di programmare le operazioni da compiere.

Per scaricare il software sul tuo PC, visita il suo sito Internet e clicca sui pulsanti Free Download e Download. Completato il download, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti Esegui,  e Installa.

Se vuoi evitare l’installazione di programmi aggiuntivi superflui, seleziona il pulsante No, grazie presente nella nuova schermata visualizzata, dopodiché clicca sul bottone Avanti e ancora su quello No, grazie per evitare l’iscrizione alla newsletter. Attendi poi qualche istante affinché ti venga mostrata la schermata principale del software.

A questo punto, puoi finalmente passare all’azione. Per cui, seleziona le opzioni di tuo interesse dalla parte in basso della finestra (es. Pulizia del registro, Pulizia della privacy, Cancella i file spazzatura ecc.) e clicca sul bottone Scan (posto in alto) per avviare l’analisi e la successiva pulizia del disco. Qualora IObit Advanced SystemCare Free dovesse individuare ulteriori operazioni utili per ottimizzare il funzionamento del computer, la cosa ti verrà segnalata a fine procedura.

Ti faccio altresì notare che, recandoti nelle schede Accelerazione, Protezione e Casella degli strumenti (nella parte in alto della finestra del programma) puoi, rispettivamente, apportare migliorie di vario tipo per velocizzare il funzionamento del computer, attivare funzioni utili per proteggere l’OS e accedere singolarmente agli strumenti e alle funzioni offerte dal programma.

CleanMyMac X (macOS)

Programmi per pulizia PC

Stai usando un Mac e cerchi una soluzione alternativa a CCleaner per ottimizzare il funzionamento del tuo computer? Allora non posso far altro se non suggerirti di provare CleanMyMac X. Non ne hai mai sentito parlare? No problem, rimediamo subito: si tratta di un programma completo per la pulizia e l’ottimizzazione di macOS che offre ai suoi utenti vari strumenti per liberare spazio su disco, velocizzare l’avvio del sistema, proteggere il computer dai malware e molto altro ancora.

Per usarlo, è possibile scegliere di acquistare una tantum la licenza al costo di 89,95 euro oppure è possibile optare per la formula abbonamento al costo di 39,95 euro/anno. Se prima di mettere mano al borsellino desideri però sperimentare il funzionamento del software, puoi scaricare la versione di prova gratuita che non presenta limiti di tempo ma consente di liberare solo 500 MB di spazio sul disco.

Per scaricare CleanMyMac X sul tuo Mac, recati sul sito Internet del programma e pigia sul bottone Free Download posto al centro della pagina. Completato il download, estrai l’archivio ZIP ricavato e sposta l’icona di CleanMyMac X nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, per avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Nella finestra che ora visualizzi sulla scrivania, spunta la casella accanto alla voce Accetta l’informativa sulla privacy e i termini di utilizzo, clicca sul bottone OK e pigia sul pulsante Scansiona posto in basso al centro, per avviare subito un’analisi dello stato del computer.

Successivamente, potrai consultare il resoconto relativo alle attività che il programma è in grado di svolgere per liberare lo spazio occupato inutilmente sul disco e per incrementare la velocità e la protezione del sistema. Per scoprire in dettaglio quali sono le attività in questione, pigia sulle icone Pulizia, Protezione e Velocità.

In seguito, potrai avviare la pulizia vera e propria dell’hard disk e correggere i problemi eventualmente individuati facendo clic sul pulsante Avvia posto in basso al centro. Nel caso in cui, per completare la procedura, ti venisse chiesto di autorizzare l’installazione di un nuovo assistente, acconsenti alla cosa digitando la password del tuo account utente su macOS nel campo apposito e pigiando sul bottone Installa assistente.

Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento di CleanMyMac X, fa’ riferimento alla mia guida dedicata in maniera specifica al programma.

Programmi per potenziare audio PC

Stai cercando dei programmi per potenziare il PC andando a intervenire sul fronte audio? Allora qui sotto troverai pane per i tuoi denti! Nelle righe successive, infatti, trovi segnalati quelli che ritengo essere i più utili software per ottimizzare l’audio su Windows e macOS. Mettili subito alla prova e non te ne pentirai!

Boom 3D (Windows/macOS)

Per ottimizzare le prestazioni audio del computer puoi in primo luogo rivolgerti a Boom 3D: si tratta di una tra le più “gettonate” applicazioni adibite allo scopo in questione. È, essenzialmente, un equalizzatore software che va a migliorare la qualità di suoni, incrementa il volume e permette di gestire quest’ultimo per le singole applicazioni usate. È disponibile per Windows 10 e macOS (tutte le versioni) ed è a pagamento (costa 29,99 euro), ma lo si può scaricare in una versione di prova gratuita funzionante per 30 giorni senza limitazioni.

Per scaricare Boom 3D su Windows, collegati a questa pagina Web del sito Internet del programma e pigia sul pulsante Scarica La Prova. Completata la procedura di download, apri il file .msi ottenuto e, nella finestra che si apre sul desktop, fai clic sul pulsante Next per tre volte di fila. In seguito, pigia sul bottone Sí e su quello Close. Acconsenti poi al riavvio del PC.

Se, invece, stai usando macOS, per scaricare il programma recati su quest’altra pagina Web e clicca sul pulsante Scarica La Prova. Completato il download, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare.

Nella finestra che ora vedi comparire sulla scrivania, clicca sul bottone Installa, digita la password del tuo account utente su macOS e premi sul bottone Riavvia per due volte consecutive, per riavviare il Mac e fare in modo che le modifiche applicate al sistema vengano rese effettive.

Una volta effettuato nuovamente l’accesso al sistema, a prescindere dall’OS in uso, fai clic sul pulsante Continua nella finestra di Boom 3D che ti viene mostrata su schermo e pigia sul bottone Ignora l’introduzione per saltare l’introduzione, appunto, all’uso del programma. Premi poi sui bottoni Inizia e Continua a usare la versione di prova.

Nella nuova finestra che a questo punto andrà ad aprirsi, potrai aumentare il volume del computer superando il limite massimo, spostando il cursore sulla barra di regolazione situata in alto, scegliere il tipo di equalizzatore da impiegare, selezionando quello che preferisci previo clic sui bottoni più in basso, e regolare il volume delle singole applicazioni, pigiando sul pulsante con la rotella dell’audio e i tre punti presente in alto a destra.

FxSound Enhancer (Windows)

Programmi per potenziare il PC

Stai usando Windows e cerchi un software alternativo a quello già menzionato nelle righe precedenti con cui ottimizzare l’audio del tuo PC? Allora prova FxSound Enhancer, che agisce come un equalizzatore sull’intero sistema permettendo quindi di aumentare il volume generale dello stesso e di aggiungervi maggiore chiarezza. Costa 49,99 dollari, ma è disponibile in una versione di prova gratuita funzionante per 7 giorni senza limitazioni.

Per scaricare il software sul PC, collegati al suo sito Internet e fai clic sui pulsanti Download Free Trial e Download now. Completato lo scaricamento, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sul pulsante .

Pigia poi sui bottoni Next e I Agree, clicca ancora sul pulsante Next e pigia sul pulsante Installa per acconsentire all’installazione dei driver necessari per far funzionare il software. In seguito, deseleziona la casella relativa all’invio della statistiche anonime, clicca sul pulsante Next per altre due volte e porta a termine il setup facendo clic sul pulsante Finish.

Una volta visualizzata la finestra del software sullo schermo, chiudi l’avviso relativo al passaggio alla versione a pagamento e quello relativo all’immissione del tuo indirizzo di posta elettronica per ricevere aggiornamenti, dopodiché FxSound Enhancer entrerà finalmente in azione.

Se lo ritieni necessario, puoi anche selezionare uno dei preset disponibili, facendo clic sulla voce Presets in alto a sinistra e scegliendo l’opzione che preferisci dal menu che si apre. Puoi altresì intervenire personalmente sugli effetti e sull’equalizzatore: per riuscirci, seleziona, rispettivamente, le schede Effects e EQ situate a sinistra e intervieni sulle impostazioni disponibili.

Quando non ne avrai più bisogno, potrai interrompere il funzionamento di FxSound Enhancer pigiando sul pulsante Power posto in basso al centro della finestra del software.

Programmi per potenziare Wi-Fi PC

Passiamo adesso ai programmi per potenziare e ottimizzare le connessioni Wi-Fi. Chiariamoci però immediatamente su un punto: non si tratta di strumenti “magici” in grado di incrementare le performance della connessione, purtroppo di soluzioni di questo tipo non ne esistono e quelle che si spacciano per tali non funzionano, bensì di risorse utili per tenere sotto controllo lo stato della rete e agire di conseguenza in base a quanto rilevato. Eccole.

Angry IP Scanner (Windows/macOS)

Come trovare il MAC Address di un altro cellulare

Il primo tra i programmi utili allo scopo che ti suggerisco di provare è Angry IP Scanner: si tratta di un software gratuito e open source che esegue la scansione della rete wireless e fornisce informazioni dettagliate riguardo i dispositivi connessi. È sia per Windows che per macOS e per funzionare necessita di Java (per maggiori dettagli, leggi la mia guida dedicata all’argomento).

Per scaricare il programma sul tuo PC, collegati al suo sito Internet e fai clic sul bottone Free Download. In seguito, se stai usando Windows, clicca sul nome del sistema operativo e sul collegamento 32-bit Executable (se stai usando una versione a 32 bit di Windows) oppure su quello 64-bit Executable (se stai usando una versione a 64 bit di Windows). Dopodiché apri il file .exe ricavato e clicca sul bottone  nella finestra che compare su schermo.

Se, invece, stai usando macOS, clicca sul nome del sistema operativo e sul collegamento ZIP application Bundle. Successivamente, estrai l’archivio ZIP ricavato, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro su di essa e pigia sulla voce Apri. Premi poi sul bottone Apri nella finestra che compare, in modo tale da avviare l’applicazione andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di Angry IP Scanner sullo schermo, pigia prima sul bottone Successivo per quattro volte di fila e poi su quello Chiudi. Clicca quindi sul pulsante con le linee in orizzontale collocato in alto a destra, seleziona la voce relativa all’informazione in merito alla tua rete wireless che vuoi ricavare e fai clic sul bottone con la freccia verso sinistra, dopodiché pigia sul pulsante OK.

Adesso, compila i campi Intervallo IP e a con il range di indirizzi IP della tua rete locale che intendi sottoporre a scansione e fai clic sul pulsante Avvia. A procedura ultimata, pigia sul bottone Chiudi e potrai visualizzare l’elenco completo di tutti i dispositivi collegati alla rete e l’informazione scelta a essi relativa.

Who is on my Wi-Fi (Windows)

Programmi per potenziare il PC

Un altro ottimo programma che ti invito a provare è Who is on my Wi-Fi. È a costo zero, facilissimo da usare e permette di eseguire una scansione della rete LAN e di conoscere vari dettagli in merito a quest’ultima e ai dispositivi collegati. Funziona solo su Windows.

Per scaricarlo, collegati alla pagina di download del programma e fai clic sul pulsante Download Now. Completato il download, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sul pulsante .

Seleziona poi la voce I accept the agreement e clicca sul pulsante Next per cinque volte di seguito, poi su quello Install e infine sul bottone Finish. Se a procedura d’installazione completata vedi comparire un avviso relativo al download di .NET Framemwork 3.5, acconsenti pure alla cosa. È un componente gratuito indispensabile per il corretto funzionamento del software.

Ora che visualizzi la finestra del programma sullo schermo, clicca sul pulsante Next, poi su quello Proceed e aspetta che il software effettui la scansione della rete senza fili alla quale sei collegato.

Completata la scansione, ti sarà mostrato l’elenco di tutti i dispositivi online e tutte le info a essi relative, nelle colonne disponibili al centro della finestra.

Programmi per potenziare giochi PC

Utilizzi il computer anche per il gaming e vorresti che ti consigliassi dei programmi per potenziare il PC quando ti diverti con i tuoi giochi preferiti? Allora le risorse che ho provveduto a segnalarti qui sotto potranno senza dubbio alcuno soddisfarti.

Wise Game Booster (Windows)

Programmi per potenziare il PC

Potenziare il PC per giocare è un’operazione che prevede la sostituzione dei componenti interni del computer, come RAM, scheda video, ecc. Tuttavia, anche i software possono aiutare a migliorare le prestazioni in ambito gaming. Wise Game Booster, ad esempio, consente di dedicare tutte le risorse del PC ai giochi aumentando la loro priorità e terminando in automatico tutti i processi superflui che non sono necessari nelle sessioni di gioco. È solo per Windows ed è gratis.

Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Free Download situato al centro della pagina visualizzata. A scaricamento ultimato, apri il file .exe ricavato, clicca sul pulsante Sì nella finestra che compare sul desktop, seleziona la voce Accetto i termini del contratto di licenza, pigia sul bottone Avanti per due volte consecutive e, per concludere, premi sui pulsanti Installa, Fine e Si.

Una volta visualizzata la finestra del software sul desktop, clicca sul pulsante Cerca gioco per permettere a Wise Game Booster di individuare automaticamente i giochi installati sul PC da ottimizzare. Se, invece, preferisci aggiungere i giochi “manualmente”, fai clic sul bottone Aggiungi gioco e seleziona il relativo percorso d’installazione.

Per concludere, avvia la procedura di ottimizzazione facendo clic sul pulsante Ottimizza tutto posto nella parte in basso della finestra. Ecco fatto!

Qualora la cosa ti interessasse, ti segnalo che il software include anche delle feature utili per ottimizzare le performance del PC in generale, le trovi nelle schede Ottimizza sistema, Ottimizza processi e Ottimizza servizi.

Game Fire (Windows)

Programmi per potenziare il PC

Un altro ottimo software che puoi prendere in considerazione per potenziare il tuo computer in fase di gaming è Game Fire: si tratta di un programma disponibile solo per Windows che include vari strumenti utili per incrementare le risorse del computer durante le sessioni di gioco. È gratis, ma eventualmente è disponibile anche in una variante a pagamento (29,95 dollari) che include funzioni extra, come il potenziamento del PC in tempo reale.

Per scaricare il software sul tuo PC, visita il suo sito Internet e clicca sui pulsanti Download Now, Free DownloadDownload Now. Completato il download, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che si apre sul desktop, clicca sui bottoni Sí e Next. Spunta poi la voce relativa all’accettazione dei termini del servizio, clicca sul pulsante Next per altre due volte di fila e, infine, sui bottoni InstallFinish. Se durante il setup ti viene chiesto di installare il .NET Framework 4.5, acconsenti pure alla cosa. È un componente gratuito indispensabile per il corretto funzionamento di Game Fire.

Una volta visualizzata la finestra del software sul desktop, pigia sul pulsante Scan for Games, seleziona il gioco installato sul tuo PC che vuoi ottimizzare e fai clic sul pulsante OK. Avvia poi l’ottimizzazione automatica con le impostazioni predefinite, facendo clic sul pulsante Turn On Game Mode posto in basso. Facile, vero?



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.