Hai urgenza di iscriverti a un particolare portale Web e, data la situazione, hai deciso di farlo tramite il cellulare. Purtroppo, però, hai subito una battuta d’arresto in fase di invio dei documenti necessari per il completamento della procedura: sebbene questi siano presenti sul tuo telefono, essi sono salvati come “semplici” fotografie, mentre il portale richiede espressamente che i dati necessari vengano inviati sotto forma di file PDF.

Stai già pensando di rimandare l’iscrizione, ripromettendoti di portarla a termine appena possibile, tramite il computer? Non devi necessariamente farlo: esistono infatti numerose app progettate per trasformare una foto in PDF dal cellulare e, all’interno di questa mia guida, intendo illustrarti quelle che, a mio modesto avviso, sono le più semplici da utilizzare.

Dunque, cos’altro aspetti a iniziare? Prenditi qualche minuto di tempo libero, mettiti bello comodo e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da dirti sull’argomento: sono sicuro che, al termine di questa lettura, sarai perfettamente in grado di trasformare le tue foto in documenti PDF, portando dunque a termine la tanto desiderata iscrizione. Buona lettura e buon lavoro!

Indice

Esportazione PDF

Il primo metodo per trasformare una foto in PDF dal cellulare, nonché il più semplice, che ti consiglio di utilizzare prevede l’impiego di una caratteristica integrata nelle più recenti versioni di Android e iOS: l’esportazione diretta dei file in PDF. Tramite la funzionalità di stampa, infatti, è possibile convertire al volo qualsivoglia tipo di documento (foto incluse) in un file PDF: di seguito ti spiego come.

Android

Se disponi di un terminale Android, apri l’app Foto (l’app Galleria o qualsiasi altra app che utilizzi per gestire le immagini del telefono) e seleziona la foto che intendi convertire in PDF; dopodiché fai tap sul pulsante (⋮) e tocca la voce Stampa presente nel menu proposto.

Il gioco è praticamente fatto: pigia sul menu a tendina collocato in alto, oppure premi sul pulsante  residente in alto a destra, per poi selezionare la voce Salva in PDF dal menu che compare a schermo. Infine, premi sul pulsante con l’icona del PDF collocato in alto e, per concludere, indica il nome del file nell’apposita casella e premi sul pulsante Salva per memorizzare il file convertito nella cartella Download di Android. Tutto qui!

iPhone

In modo abbastanza simile a quanto visto poc’anzi, è possibile sfruttare la funzionalità “nascosta” di stampa su file anche su iPhone (e iPad). Come? Te lo spiego immediatamente!

Per prima cosa, apri l’app Foto e seleziona la foto che intendi convertire, pigia sul pulsante di condivisione (il quadrato con freccia verso l’alto) e fai tap sull’icona Stampa annessa al pannello proposto a schermo.

A questo punto, anziché selezionare la stampante AirPrint come faresti di solito, fai doppio tap sull’anteprima della foto collocata nella finestra di stampa: in questo modo, verrà automaticamente generato un documento PDF pronto da salvare!

Per concludere, pigia sul pulsante di condivisione collocato nell’anteprima del PDF generato in precedenza, scegli l’opzione Salva su File e, tramite la schermata successiva, indica se salvare il documento così creato nella memoria interna dell’iPhone, su iCloud o negli altri percorsi previsti dalle app installate nel tuo “melafonino”. Tutto molto semplice, non trovi?

Scanbot

Se la soluzione precedente non ti ha convinto del tutto o se il tuo sistema operativo non supporta la funzionalità di stampa su file, puoi ottenere un risultato abbastanza simile utilizzando l’app Scanbot, disponibile gratuitamente per Android e iOS.

Se la foto di tuo interesse non è già presente nella memoria del tuo dispositivo, provvedi a scattarla prima ancora di avviare l’app: questo perché la funzionalità di scansione tramite inquadratura è progettata per funzionare con la tecnologia di riconoscimento ottico dei caratteri (o OCR), pertanto lo scatto potrebbe non essere consono con il risultato che vuoi ottenere.

Ad ogni modo, una volta scaricata e installata l’app dallo store di riferimento del tuo dispositivo, avviala dal drawer di Android o dalla schermata Home di iOS e, per iniziare, premi più volte sul pulsante Continua, in modo da saltare la guida introduttiva iniziale.

Giunto alla schermata di scansione, premi sul pulsante Importa collocato in basso per selezionare l’immagine dalla galleria di sistema, seleziona l’album di tuo interesse e fai tap sull’anteprima della foto che intendi convertire. Nella schermata successiva, utilizza i “cerchietti” collocati ai bordi del rettangolo di selezione per includere l’intera immagine nel PDF da generare e premi sul pulsante Salva.

A questo punto, indica il nome che intendi assegnare al file convertito e fai tap sul pulsante Salva per aggiungerlo, in formato PDF, al gestore di Scanbot: puoi facilmente condividere il file utilizzando il pulsante Condividi che compare nella schermata successiva.

In questo modo, i documenti generati vengono automaticamente salvati nella cartella predefinita di Scanbot, alla quale puoi accedere facilmente semplicemente avviando l’app; per modificarla e impostarne una personalizzata, pigia sul pulsante (⋮) collocato in alto, scegli la voce Impostazioni dal menu proposto e fai tap sulla voce Posizione di salvataggio per scegliere la nuova cartella.

CamScanner

Un’altra ottima app che puoi usare per convertire le foto in PDF è CamScanner, disponibile gratuitamente per Android e iOS: anche in questo caso, si tratta di un’app progettata inizialmente per scannerizzare “al volo” dei documenti e salvarli in PDF tramite le funzionalità di riconoscimento ottico, ma che può servire al tuo obiettivo grazie alla pratica funzionalità di importazione.

La versione gratuita di CamScanner, tuttavia, aggiunge automaticamente un watermark pubblicitario (o una “firma”) a margine del documento creato: questa limitazione può essere bypassata comprando una licenza del programma (al prezzo di poco più di 2€) tramite acquisto in-app.

Tutto chiaro? Ok, procediamo! Dopo aver installato l’app dal tuo store di riferimento e averla avviata, effettua alcuni swipe verso sinistra per saltare il tutorial iniziale e pigia sulla voce Utilizzare adesso per saltare l’iscrizione (che non è obbligatoria) e accedere alla schermata principale dell’app. Se richiesto, accorda i permessi necessari per l’utilizzo di fotocamera, memoria e notifiche.

 

In questa fase, se ti trovi su Android, fai tap sul pulsante (⋮) situato in alto a destra, scegli la voce Importa dalla galleria dal menu che ti viene proposto, scegli la foto di tuo interesse e fai tap sul pulsante Importa; se ti trovi su iPhone, devi invece sfiorare l’icona a forma di foto collocata in alto a destra, selezionare la voce Album dalla schermata successiva, accordare (se necessario) i permessi d’accesso alla memoria del dispositivo e, per concludere, selezionare la foto da convertire e sfiorare la voce Fatto collocata in basso a destra.

A questo punto, evidenzia l’intera foto aiutandoti con i “cerchietti” collocati al bordo del rettangolo di selezione, sfiora il pulsante  collocato in basso a destra e, nella schermata successiva, seleziona la voce Nessun miglioramento per evitare l’aggiunta di filtri automatici. Per concludere, specifica il nome da assegnare al file, utilizzando la casella residente in alto, tocca i pulsanti OK e il gioco è fatto! Per aprire il file appena generato nel visualizzatore di sistema, premi sul bottone PDF che compare nella schermata di riepilogo.

Tiny Scanner/Scanner++

Se le app precedenti non ti hanno soddisfatto, puoi dare un’opportunità a Tiny Scanner per Android e la sua “compagna” Scanner++ per iOS: entrambe le app, progettate per la scansione rapida di documenti, permettono di convertire al volo qualsiasi tipo di immagine in un file PDF.

Le versioni gratuite di queste app, tuttavia, hanno delle limitazioni: Tiny Scanner, per esempio, blocca alcune funzionalità (non necessarie ai fini di questa guida), mentre Scanner++, invece, prevede un limite massimo di due scansioni gratuite. Tali restrizioni possono essere bypassate acquistando le versioni Pro delle app, disponibili rispettivamente su Google Play Store (3,29€) e su App Store (4,99€).

Tiny Scanner

Se disponi di un terminale Android, scarica e installa l’app di Tiny Scanner e, successivamente, avviala e accordale l’autorizzazione per accedere alla memoria del dispositivo e alla fotocamera. A questo punto, fai tap sull’icona a forma di album (quella collocata in basso a destra, accanto al pulsante a forma di macchina fotografica), seleziona la foto da convertire e pigia sul pulsante  collocato in alto a destra.

A questo punto, utilizza il rettangolo di selezione per evidenziare l’intera foto, tocca il pulsante ✓ residente in basso a destra e sfiora l’icona a forma di quadro per evitare l’aggiunta di filtri automatici alla foto. Ci siamo quasi: sfiora ancora il pulsante ✓ collocato in basso a destra, indica il nome del file utilizzando l’apposita casella in alto e premi sul pulsante ✓ situato in alto a destra per generare il PDF.

Infine, per condividere il file con una delle app installate, premi il pulsante della condivisione (i tre puntini che formano un triangolo aperto), accertati che il segno di spunta sia impostato sulla voce PDF, effettua uno swipe verso sinistra sulla colonna inferiore delle opzioni fino a individuare l’opzione More e tocca sulla stessa per accedere al menu di condivisione di sistema.

Scanner++

Se, invece, disponi di un iPhone, devi affidarti a Scanner++, l’analogo di Tiny Scanner progettato per iOS. Sebbene entrambe le app siano state scritte dallo stesso sviluppatore, il funzionamento di Scanner++ è leggermente differente rispetto a quello dell’app già vista per Android, seppur altrettanto semplice.

Per prima cosa, dunque, installa e avvia l’app e, quando richiesto, concedi il permesso d’accesso alla fotocamera; fatto ciò, fai tap sul pulsante (+) collocato in basso e poi sull’icona a forma di quadro per accedere alla sezione di importazione delle foto.

Dalla schermata successiva, seleziona l’album che contiene l’immagine di tuo interesse, seleziona la foto che intendi convertire, tocca la sua anteprima collocata in basso a destra e fai tap sul pulsante con le quattro frecce verso l’esterno per selezionarla interamente (in alternativa, puoi servirti del rettangolo di selezione mostrato a schermo).

A questo punto, fai tap sulla voce Fatto collocata in basso a destra, poi sull’icona con i tre cerchietti (la seconda da sinistra) e, successivamente, sfiora l’icona a forma di quadro per eliminare tutti i filtri aggiunti automaticamente.

Quando hai finito, tocca il bottone Salva e premi sul pulsante Condividere che compare nella schermata successiva: accertati che sia selezionata l’impostazione PDF e, per salvare il file generato nella memoria dell’iPhone o in iCloud, sfiora i pulsanti Apri in Salva su file.

Altre soluzioni per trasformare una foto in PDF dal cellulare

Hai letto con attenzione i consigli che ti ho fornito in precedenza ma, ciò nonostante, vorresti conoscere qualche alternativa alle app illustrate in questa guida? Nessun problema: esistono davvero tanti metodi per trasformare una foto in PDF dal cellulare. Di seguito, ti illustro brevemente alcune soluzioni aggiuntive a cui potresti affidarti per compiere questa operazione.

  • Office Lens (Android/iOS) – si tratta di un’app gratuita per Android e iOS progettata da Microsoft, che permette di effettuare degli scatti in tempo reale, utilizzando la fotocamera del telefono, e di trasformarli in documenti Office o in file in formato PDF nel giro di pochi tap.
  • Image to PDF Converter (Android) – si tratta di un’app per Android che, a differenza delle soluzioni viste in precedenza, nasce con il preciso intento di convertire le immagini presenti nella galleria in documenti PDF. La sua versione gratuita presenta delle limitazioni, che possono essere eliminate acquistando la versione Pro dall’interno dell’app stessa (al prezzo di 4,59€).
  • Convertitori online – non ti va di installare nessuna app? Devi sapere che esistono numerosi siti Internet che permettono di convertire immagini in PDF nel giro di pochi tap, in grado di funzionare sia dal computer che da smartphone e tablet. Te ne ho illustrati alcuni nelle mie guide su come trasformare immagini in PDF e su come convertire JPG in PDF.



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.