Qualora si riscontrassero problemi con il proprio browser Firefox, il quale ad esempio non consente di visualizzare in maniera corretta un sito, è possibile provare a risolvere il problema svuotando la cache del programma. Qualora non si sapesse come fare, proseguendo nella seguente guida si illustrerà come svuotare la cache di Firefox in modo corretto.

La cache è un insieme di dati temporanei – immagini, script ecc. – che Firefox (così come qualsiasi altro software per la navigazione online) utilizza per velocizzare il caricamento dei siti Internet. Ebbene, di tanto in tanto, alcuni di questi dati possono danneggiarsi e portare alla comparsa di errori di visualizzazione.

Come svuotare cache Firefox PC e Mac

Se si desidera capire come svuotare la cache di Firefox accumulata su PC e Mac, seguire le istruzioni sul da farsi che si trovano qui di seguito. A seconda di quelle che sono le proprie esigenze e preferenze, sarà possibile riuscirci sfruttando le funzioni “di serie” oppure ricorrendo all’uso di alcuni componenti aggiuntivi ad hoc.

Funzioni predefinite

Per svuotare la cache di Firefox su Windows e macOS (oltre che su Linux) sfruttando le funzioni predefinite del programma, la prima cosa che occorre fare è quella di avviare il famoso browser. Per riuscirci, se si sta usando Windows, fare doppio clic sul relativo collegamento presente sul desktop, mentre se si sta impiegando macOS selezionare l’icona del navigatore che si trova nel Launchpad.

Ora che si visualizza la finestra di Firefox sullo schermo, fare clic sul pulsante Menu (quello con le tre linee orizzontali) collocato in alto a destra nella barra degli strumenti del browser e selezionare la voce Opzioni (su Windows) oppure quella Preferenze (su macOS) dal riquadro che compare.

Una volta entrato nel pannello delle impostazioni del browser, selezionare la voce Privacy e sicurezza che si trova a sinistra, individuare la sezione Cookie e dati dei siti Web nella parte destra della schermata e premere sul pulsante Elimina dati. Nel riquadro che si apre, spuntare la casella accanto alla voce Contenuti Web in cache e rimuoverlo dalle altre opzioni disponibili, dopodiché cliccare sul bottone Elimina.

Oltre che così come appena indicato, è possibile svuotare la cache di Firefox procedendo nel seguente modo: cliccare sul pulsante con i libri che si trovano nella parte in alto della finestra del navigatore, selezionare la voce Cronologia dal menu che compare e poi la dicitura Cancella la cronologia recente.

Nella finestra che ora viene mostrata sullo schermo, apporre un segno di spunta sulla casella posta accanto alla voce Cache, rimuovere la spunta da tutte le altre voci, regolare l’intervallo di tempo relativo ai dati da cancellare tramite il menu a tendina in cima (per svuotare completamente la cache occorre scegliere tutto) e avviare l’operazione premendo sul pulsante Cancella adesso.

E’ possibile anche fare in modo che la cache di Firefox venga svuotata in maniera automatica ogni volta che si chiude il browser. Per riuscirci, tutto quello che occorre fare è accedere nuovamente alle impostazioni del programma facendo clic sul pulsante Menu posto nella parte in alto a destra della finestra del navigatore e selezionare la voce Opzioni (su Windows) oppure quella Preferenze (su macOS) dal riquadro visualizzato.

Nella scheda che si apre, selezionare la voce Privacy e sicurezza sulla sinistra, individuare la sezione Cronologia a destra e scegliere l’opzione utilizza impostazioni personalizzate dal relativo menu a tendina. In seguito, apporre il segno di spunta accanto alla voce Cancella la cronologia alla chiusura di Firefox e fare clic sul pulsante Impostazioni.

Nel riquadro che si apre, spuntare la casella accanto alla voce Cache e deselezionare tutte le altre opzioni, in modo che alla chiusura di Firefox venga cancellata solo la cache lasciando intatte cronologia, cookie e quant’altro. Cliccare, infine, sul bottone OK per salvare i cambiamenti e il gioco è fatto.

Nel caso in cui non se ne fosse a conoscenza, si segnala che è possibile eliminare anche la cache relativa a un solo sito. Per riuscirci, fare clic sull’icona con i libri che si trova nella parte in alto della finestra del navigatore, selezionare la voce Cronologia dal menu che compare e, successivamente, cliccare sulla dicitura Visualizza la cronologia situata in basso.

Nella finestra che si apre, trovare il sito del quale si vuole cancellare la cache. Se non si riesce a individuarlo subito, è possibile aiutarsi nella ricerca sfruttando la barra apposita posta in alto a destra oppure i filtri situati sulla sinistra. A questo punto, fare clic destro sul suo nome e selezionare la voce Dimentica questo sito dal menu.

E’ bene però fare attenzione: eseguendo la procedura appena indicata si andranno a cancellare da Firefox non solo i file di cache del sito selezionato, ma anche le password, le pagine della cronologia e tutte le altre informazioni legate a quest’ultimo.

Componenti aggiuntivi

come svuotare cache Firefox

Se, invece, si preferisce svuotare la cache di Firefox affidandosi all’uso di appositi componenti aggiuntivi, perché magari si cerca un sistema per sveltire la procedura o comunque per accedere con maggiore facilità alle impostazioni utili per compiere l’operazione oggetto del tutorial, si suggerisce di rivolgersi a Clear Cache. Si tratta di un add-on che consente di eliminare la cache del navigatore mediante la semplice pressione di un pulsante che viene aggiunto alla barra degli strumenti.

Per servirsene, recarsi sulla pagina del componente aggiuntivo, cliccare sul pulsante Aggiungi a Firefox e su quello Installa presente nel riquadro che compare in alto, dopodiché premere sul bottone Ok, tutto chiaro.

Ad installazione ultimata, l’unica cosa che occorrerà fare per poter svuotare la cache del browser non sarà altro che cliccare sul pulsante dell’estensione (quello con la scopa) comparsa nella parte in alto a destra della finestra di Firefox. In alternativa, invece che premere il pulsante sulla barra degli strumenti, è possibile schiacciare il tasto F9 sulla tastiera. In entrambi i casi, a procedura ultimata, la cosa verrà comunicata mediante la comparsa di un’apposita notifica nella parte in basso a destra dello schermo.

Qualora l’estensione che appena consigliata dovesse smettere di funzionare, è possibile rivolgersi a Empty Cache Button, che fa praticamente la stessa cosa. Per servirsene, installare l’add-on dalla relativa pagina Web procedendo in maniera analoga a come indicato poc’anzi, dopodiché fare clic sul relativo pulsante che viene aggiunto alla barra degli strumenti di Firefox e la cache verrà immediatamente eliminata.

Come svuotare cache Firefox Android

come svuotare cache Firefox

Adesso, si vedrà come svuotare la cache di Firefox sui dispositivi mobili, più precisamente dagli smartphone e dai tablet equipaggiati con il sistema operativo Android.

Il primo passo che occorre compiere è quello di afferrare il proprio dispositivo, sbloccarlo, accedere al drawer e avviare l’app di Firefox premendo sulla relativa icona. Nella schermata visualizzata, premere sul pulsante Menu (quello con i tre puntini in verticale) situato in alto a destra e selezionare la voce Impostazioni dal riquadro che compare.

A questo punto, selezionare la voce Elimina dati personali, assicurarsi che nell’ulteriore schermata visualizzata risulti spuntata la casella posta accanto alla voce Cache e rimuovere quella presente sulle caselle poste accanto alle altre voci, dopodiché selezionare la dicitura Elimina dati per completare l’operazione.

Per eliminare automaticamente la cache di Firefox ad ogni chiusura del browser, tornare nel menu Impostazioni del browser, selezionare la dicitura Privacy e la casella situata accanto all’opzione Elimina dati personali alla chiusura. Apporre quindi il segno di spunta accanto alla voce Cache e premere sulla voce Imposta per salvare i cambiamenti.

Come svuotare cache Firefox iOS

Se si utilizzi Firefox su iPhone e/o iPad e si desidera capire come svuotare la cache del famoso browser su iOS, di seguito si forniranno le operazioni da eseguire.

In primo luogo, accedere alla home screen e avviare l’app di Firefox selezionando la relativa icona. Nella schermata del browser che a questo punto viene mostrata, premere sul pulsante Menu (quello con le tre linee in orizzontale) situato in basso a destra e selezionare la voce Impostazioni dal riquadro che si apre.

Nella schermata successiva, premere sulla dicitura Gestione dati, lasciare su ON solo l’interruttore che si trova accanto alla voce Cache e portare su OFF tutti gli altri, dopodiché selezionare la voce Elimina dati personali situata in basso e confermare quelle che sono le proprie intenzioni premendo sul bottone OK in risposta all’avviso comparso sul display.