Come registrare lo schermo del PC senza programmi

0
26
Come registrare lo schermo del PC senza programmi


Sul tuo PC compare un messaggio d’errore ogni volta che tenti di aprire un certo file. La cosa ti suona parecchio strana e così hai deciso di farti dare una mano da Luigi, un tuo amico che ne sa molto più di te in fatto di computer. Per fargli capire qual è esattamente il tuo problema, hai deciso di registrare lo schermo del computer ma, nell’accingerti a effettuare questa operazione, ti sei accorto che non hai istallato alcun programma di screen recording. Dato che non hai alcuna intenzione di installarne uno, ti stai chiedendo come registrare lo schermo del PC senza programmi di terze parti.

Se questo è effettivamente il quesito a cui vuoi trovare una risposta, sappi che sei captato nel posto giusto al momento giusto! Nel tutorial che stai leggendo, infatti, ti spiegherò come adoperare al meglio alcune soluzioni integrate “di serie” su Windows e macOS, grazie alle quali sarai perfettamente in grado di registrare lo schermo. E qualora non dovessero soddisfarti, potrai ricorrere a delle estensioni per il browser che sono davvero semplici da utilizzare.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Perfetto! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo necessario per concentrarti al massimo sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò. Se lo farai, non avrai alcun problema nel registrare lo schermo del computer: questo è poco ma sicuro! Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento!

Indice

Come registrare lo schermo del PC senza programmi

Se hai la necessità di registrare lo schermo del PC senza programmi, sappi che puoi utilizzare a tale scopo sia una funzione ad hoc presente nell’applicazione Xbox di Windows 10, che lo strumento Registrazione azioni utente (quest’ultimo permette di registrare tramite degli screenshot, le attività che vengono eseguite a schermo). Scopriamo più nel dettaglio come usare al meglio ambedue le soluzioni.

Xbox (Windows 10)

Se usi un PC equipaggiato con Windows 10, puoi registrare lo schermo adoperando la funzione di screen recording presente nell’applicazione Xbox, che trovi preinstallata nel sistema operativo e che, come puoi ben immaginare, è stata concepita per registrare video di gameplay (anche se nessuno ti vieta di “riciclarla” per altri scopi).

Prima di illustrarti come utilizzarla, però, accertati che il tuo computer sia dotato dei requisiti hardware necessari, nella fattispecie deve avere una delle seguenti schede grafiche (se non sai come controllare quale scheda grafica è installata sul PC, leggi la guida in cui spiego come fare ciò).

  • AMD Radeon serie HD 7700.
  • AMD Radeon serie HD 7700M.
  • AMD Radeon serie HD 8500.
  • AMD Radeon serie HD 8500M.
  • AMD Radeon serie R7/R9 o versione successiva.
  • NVIDIA GeForce 600 o versione successiva.
  • NVIDIA GeForce 800M o versione successiva.

Dopo esserti accertato di avere i requisiti gusti per utilizzare la funzione di screen recording dell’applicazione Xbox, avvia quest’ultima per avviare la registrazione dello schermo: apri il menu Start, digita la parola “xbox” nella barra di ricerca e fai clic sulla prima occorrenza trovata per avviare l’app Xbox.

Ora, premi contemporaneamente i tasti Win+G sulla tastiera e, quando ti viene chiesto se si tratta di un gioco, pigia su Si tratta di un gioco. Nella barra degli strumenti che compare in basso, pigia sul bottone Registra da adesso (l’icona del tondino grigio) per avviare la registrazione e pigia sul pulsante Interrompi registrazione non appena vorrai stopparla.

Registrazione azioni utente (Windows 7/8/8.x/10)

Se il tuo PC non è aggiornato a Windows 10 o se non disponi dell’hardware necessario per utilizzare la funzione di screen recording di Xbox, sappi che puoi utilizzare l’utility Registrazione azione utente che è presente su Windows 7 e su tutte le versioni successive del sistema operativo di casa Microsoft. Prima di spiegarti come utilizzarla, però, ci tengo a dirti che questa funzionalità di Windows permette di registrare le azioni eseguite sullo schermo sotto forma di screenshot commentati e non come filmati. Fatta questa doverosa precisazione, scopriamo insieme come utilizzarla al meglio.

Tanto per cominciare, devi avviare Registrazione azione utente: apri quindi il menu Start, digita “registrazione azione utente” nella barra di ricerca e clicca sulla prima occorrenza disponibile. In alternativa, premi la combinazione di tasti Win+R, poi digita psr nel riquadro che si apre e premi il bottone OK.

A questo punto, pigia sul bottone Inizia registrazione per avviare la registrazione e, per terminarla, pigia sul bottone Interrompi registrazione. Nella finestra che si apre ti verrà mostrata l’anteprima della registrazione fotografica che è stata effettuata: se sei soddisfatto, pigia sul bottone Salva, indica il nome e la posizione in cui salvare il file ZIP creato e clicca nuovamente su Salva.

Per visualizzare la registrazione delle azioni eseguite sullo schermo, estrai il contenuto presente nel file ZIP facendo clic destro sull’archivio Estrai tutto… ed Estrai, dopodiché apri il documento MHTML con un qualsiasi browser e il gioco è fatto: come puoi notare, Registrazione azione utente ha catturato le schermate in cui sono presenti le azioni eseguite a schermo, con tanto di commenti descrittivi.

Come registrare lo schermo del Mac senza programmi

Usi un Mac e ti interessa sapere se è possibile registrare lo schermo senza ricorrere a programmi di terze parti? La risposta è affermativa. Sui computer prodotti da Apple, infatti, sono presenti diverse applicazioni dotate della funzione di screen recording: analizziamole in dettaglio.

QuickTime Player

Cominciamo, naturalmente, da QuickTime Player, il player multimediale integrato “di serie” su macOS. Come si usa? Adesso te lo spiego, si tratta davvero di un gioco da ragazzi.

Tanto per cominciare, avvia QuickTime Player facendo clic sulla sua icona presente nel Launchpad (o, se preferisci, cercala con Spotlight o Siri) e seleziona la voce Nuova registrazione schermo dal menu File (in alto, nella barra dei menu). Nella finestra che si apre, clicca sul simbolo (⌵) e, dal menu a tendina che si apre, scegli se catturare l’audio dalla webcam e se visualizzare i clic del mouse durante la registrazione.

Nel caso tu voglia ottenere un riquadro con la ripresa dalla webcam nella registrazione che vuoi realizzare, prima di avviare la registrazione ricordati di cliccare sulla voce Nuova registrazione filmato dal menu File e di attivare l’opzione Sempre in primo piano dal menu Vista.

Non appena sei pronto, avvia la registrazione: pigia quindi sul bottone REC (l’icona del pallino rosso) e scegli se registrare l’intero schermo del computer, facendo clic in un punto qualsiasi dello schermo, oppure se catturare solo una porzione di desktop, facendo una selezione con il cursore e pigiando poi sul bottone Avvia registrazione.

Quando necessario, interrompi la registrazione pigiando sul pulsante Stop (l’icona del quadratino all’interno del cerchio situato in alto, nella barra dei menu) e visualizza l’anteprima della registrazione che hai realizzato pigiando sul pulsante Play. Se sei soddisfatto del filmato realizzato, seleziona la voce Esporta come dal menu File, seleziona una delle risoluzioni di output tra quelle disponibili (720p1080p, 4K, etc.), scegli la posizione in cui salvare il video e, per concludere, pigia sul bottone Salva.

Istantanea schermo

Se utilizzi una versione di macOS pari o successiva alla 10.14 (Mojave), puoi contare sulla versione aggiornata dell’utility Istantanea schermo, che permette di realizzare screenshot e – cosa che a te interessa maggiormente in questo momento – registrazioni video dello schermo del Mac.

Per registrare lo schermo del Mac con Istantanea schermo, premi cmd+shift+5 sulla tastiera del tuo computer e, utilizzando la barra degli strumenti che compare sullo schermo, scegli se registrare tutto lo schermo del Mac o solo  una porzione dello stesso (sono i pulsanti centrali). Dopodiché pigia sul bottone Registra e realizza il tuo screencast.

A registrazione ultimata, clicca sul pulsante stop presente nella barra dei menu, in alto a destra, e il video verrà salvato sul desktop (o, comunque, nella cartella predefinita in cui vengono salvati gli screenshot). Dopo la fine della registrazione, comparirà una miniatura del filmato nell’angolo in basso a destra del desktop: cliccando sulla miniatura in questione, potrai tagliare il video, condividerlo online o cestinarlo, usando le apposite icone collocate in alto a destra nella finestra che si apre.

Altre soluzioni per registrare lo schermo senza programmi

Se le soluzioni che ti ho proposto finora non ti hanno lasciato pieanamente soddisfatto, puoi ricorrere ad alcune estensioni per browser che permettono di registrare lo schermo senza ricorrere a dei programmi veri e propri.

Vidyard Go Video (Chrome)

Una delle prime estensioni che ti consiglio di provare è Vidyard Go Video: un add-on gratuito disponibile per Chrome che è alquanto semplice da utilizzare. Fra i suoi “pro” vi è sicuramente il fatto che non imprime un watermark sui filmati (cosa che fanno la maggioranza delle estensioni di questo genere) e che è alquanto semplice da utilizzare.

Per scaricare Vidyard, avvia il browser Chrome, collegati a alla pagina del Chrome Web Store che ospita l’estensione e pigia prima sul bottone Aggiungi situato in alto a destra e poi su Aggiungi estensione. Nella scheda che si apre nel browser, registrati al servizio tramite il tuo account Google, Outlook o la tua email pigiando sui pulsanti corrispondenti e, a login effettuato, pigia sul bottone Allow permissions e acconsenti all’accesso della webcam e del microfono da parte dell’estensione cliccando su Consenti.

Per avviare la registrazione dello schermo, clicca poi sull’icona di Vidyard situata in alto a destra e, dal riquadro che si apre, pigia sul bottone Tab per registrare la scheda corrente, sul pulsante Screen per registrare l’intero schermo o sul bottone Cam only per utilizzare soltanto la webcam.

Dopodiché decidi se attivare la webcam premendo sul bottone Cam e, per avviare finalmente la registrazione dello schermo, clicca sul pulsante Record (se hai deciso di registrare lo schermo conferma di voler avviare la registrazione pigiando sul bottone Condividi). Terminata la registrazione, fai di nuovo clic sull’icona dell’add-on situata in alto a destra e, nella pagina che si apre, potrai visualizzare il filmato, condividerlo sui social network o inviarlo sotto forma di file allegato.

Loom (Chrome)

Loom è un’altra estensione per Chrome che ti invito a provare per registrare lo schermo del PC (compresa la webcam). Pur essendo alquanto semplice da utilizzare, presenta alcune limitazioni di cui tener conto: pone un limite di 10 minuti alla durata delle registrazioni, imprime un watermark ai filmati e non permette di accedere ai propri video per più di 24 ore (limite superabile salvandoli il locale). Tuttavia, è possibile rimuovere le suddette limitazioni invitando altri utenti a iscriversi al servizio tramite il referral link presente sul proprio profilo.

Per installare Loom su Chrome, collegati alla pagina del Chrome Web Store che ospita l’estensione, clicca sul bottone Aggiungi e poi su Aggiungi estensione. Dopodiché fai clic sull’icona di Loom situata in alto a destra, registrati tramite il tuo account Google, Outlook o con il tuo indirizzo email pigiando sui pulsanti corrispondenti e, a login effettuato, concedi all’estensione il permesso necessario per accedere al microfono e alla webcam, pigiando prima sul bottone One-click access che è comparso dopo aver effettuato l’accesso all’account e poi sul pulsante Consenti.

Per registrare lo schermo, apri una nuova scheda di Chrome, clicca di nuovo sull’icona dell’estensione (situata sempre in alto a destra), pigia sul bottone Record presente nel riquadro che si apre e fai clic sul bottone Current tab,per registrare ciò che avviene sulla scheda corrente, o sul pulsante Full Desktop,per registrare ciò che avviene su tutto lo schermo. Per avviare finalmente la registrazione, poi, pigia sul pulsante rosa Start Recording e premi poi sul bottone (✓) per interromperla e accedere alla pagina mediante la quale salvare o condividere il video realizzato.

Se avete correzioni o suggerimenti su questo articolo, scrivete a errori@aranzulla.it



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.