Hai recentemente acquistato un nuovo computer e, tra i programmi installati, hai notato la presenza di una versione di prova di Microsoft Office: sebbene tu sia a conoscenza di tutte le potenzialità caratteristiche di ciascuno dei programmi che la compongono, non hai affatto intenzione di sborsare denaro per acquistare una licenza d’uso del programma. Per questo motivo, sei alla ricerca di un metodo semplice che ti permetta di disinstallare Office nel più breve tempo possibile e hai chiesto a Google informazioni in merito, finendo proprio su questa mia guida.

Ebbene, sono molto felice di comunicarti che ti trovi nel posto giusto, in un momento che non poteva essere migliore: nelle righe di seguito, infatti, intendo portarti a conoscenza delle tecniche più efficaci per rimuovere Office (e tutti i suoi programmi) dal dispositivo che utilizzi di solito, sia esso un computer, uno smartphone o un tablet. I passaggi illustrati sono di semplicissima applicazione e possono essere messi in pratica proprio da tutti, anche da chi, come te, non ha mai “masticato” molto bene la tecnologia.

Dunque, cos’altro aspetti a iniziare? Ritaglia qualche minuto di tempo libero per te, mettiti bello comodo e leggi attentamente le istruzioni che mi appresto a fornirti: sono sicuro che, al termine di questa lettura, sarai perfettamente in grado di raggiungere il tuo obiettivo, liberando prezioso spazio in memoria, che non fa mai male. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come disinstallare Office da Windows

Vuoi disinstallare completamente Office da Windows poiché, scaduta la versione di prova, hai deciso di rivolgerti a un’alternativa altrettanto efficiente e gratuita? Allora questa è la sezione che fa per te: di seguito ti spiegherò come portare a termine quest’operazione sia tramite la procedura “classica” prevista da Windows, sia utilizzando l’apposito strumento di rimozione messo a disposizione da Microsoft.

Procedura standard

Per disinstallare Office da Windows seguendo la procedura “standard”, procedi in questo modo: se hai a disposizione il sistema operativo Windows 10, fai clic destro sul tasto Start (l’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), seleziona la voce Impostazioni dal menu proposto e recati nella sezione App.

Giunto nella schermata successiva, identifica il pacchetto Office che intendi disinstallare (ad es. Microsoft Office Professional Plus 2019), selezionalo con un clic e pigia per due volte sul bottone Disinstalla per avviare il processo di eliminazione, seguendo, se necessario, le istruzioni a schermo per completare la procedura.

Se, invece, stai utilizzando una versione precedente di Windows o vuoi agire tramite il Pannello di controllo, richiama quest’ultimo direttamente dal menu Start, digitando le parole pannello di controllo nell’apposita casella di ricerca e selezionando il primo risultato ricevuto.

A questo punto, clicca sulle voci Programmi/Programmi e funzionalità e Disinstalla un programma, identifica la voce relativa a Microsoft Office nella lista che compare a schermo, fai clic destro su di essa e premi sul pulsante Disinstalla, seguendo poi le istruzioni a schermo per portare a termine l’eliminazione.

Strumento di rimozione

Se riscontri problemi con l’eliminazione di Office nella maniera “classica”, puoi agire utilizzando l’apposito strumento di rimozione messo a disposizione da Microsoft, che puoi scaricare immediatamente collegandoti a questo link.

Una volta ottenuto il file (ad es. o15-ctremove.diagcab), lancialo senza esitazione e, per avviare il processo di analisi dei problemi, premi sul pulsante Avanti: dopo qualche minuto, dovresti visualizzare una finestra che ti chiede se procedere con la disinstallazione del programma.

Quando ciò accade, premi sulla voce Yes per procedere con la disinstallazione di Office e l’eliminazione dei relativi file: il processo potrebbe durare diversi minuti, durante i quali il computer potrebbe sembrarti “bloccato”.

Al termine della procedura, premi sul pulsante Avanti e, se tutto è andato per il verso giusto, lo strumento di rimozione di Microsoft dovrebbe segnalarti il completamento della procedura, invitandoti a riavviare il computer: premi dunque il pulsante Fine e riavvia Windows.

Se, invece, dovesse sorgere qualche problema (ad es. file “residui” di scorse installazioni di Office), riceverai un’apposita segnalazione da parte dello strumento di risoluzione dei problemi: pigia dunque sulla voce Yes, attendi nuovamente l’analisi del sistema e porta a termine l’eliminazione selezionando la voce Yes, remove all Office installations. Al termine della procedura, premi sul pulsante Fine e riavvia il computer.

Nota: lo strumento di rimozione dovrebbe eliminare qualsiasi traccia di Office presente sul sistema. Se la procedura non dovesse andare a buon fine, puoi seguire le istruzioni fornite da Microsoft per eliminare manualmente tutti i file del programma, le chiavi di registro e le componenti residue. Tieni però presente che si tratta di una procedura lunga e non semplicissima, pertanto ti consiglio di farti aiutare da un utente più esperto per metterla in pratica.

Come disinstallare Office da macOS

Se è tua intenzione disinstallare Office dal computer e non disponi di Windows ma di un Mac, questa è la sezione più adatta a te. Inizio subito dicendoti che la disinstallazione completa del pacchetto (e di tutte le sue applicazioni) si compone di due parti differenti: la prima riguarda l’eliminazione dei programmi, mentre la seconda, invece, prevede la cancellazione manuale dei file di libreria.

Dunque, tanto per cominciare, clicca sul menu Vai collocato nella barra superiore di macOS e seleziona la voce Applicazioni, così da aprire la cartella contenente tutti i programmi installati sul Mac; fatto ciò, fai clic su ciascuna delle applicazioni Office (Word, Excel, PowerPoint, OneNote e così via) tenendo premuto il tasto cmd, così da effettuare una selezione multipla.

Quando hai finito, fai clic destro su uno dei programmi selezionati e scegli la voce Sposta nel cestino dal menu proposto: in tal modo, le applicazioni Office verranno immediatamente trasferite nel cestino di macOS e non risulteranno più utilizzabili.

Una volta cancellati i programmi, devi procedere con l’eliminazione dei file di libreria: per prima cosa, apri il Finder cliccando sull’icona a forma di volto sorridente collocata nella barra Dock e premi la combinazione di tasti ctrl+maiusc+h per portarti immediatamente nella tua cartella personale.

A questo punto, fai clic sul menu Vista collocato in alto e seleziona la voce Come elenco, per poi ripetere l’operazione e selezionare, questa volta, la voce Mostra opzioni vista: nel nuovo pannello visualizzato subito dopo, apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra cartella libreria e chiudilo pigiando sulla piccola X rossa collocata in cima.

A questo punto, apri la cartella Libreria ora visualizzata all’interno del Finder, entra successivamente nella cartella Containers e clicca su ciascuna delle seguenti cartelle (alcune potrebbero anche non essere presenti), sempre tenendo premuto il tasto cmd della tastiera.

  • com.microsoft.errorreporting
  • com.microsoft.Excel
  • com.microsoft.netlib.shipassertprocess
  • com.microsoft.Office365ServiceV2
  • com.microsoft.Outlook
  • com.microsoft.Powerpoint
  • com.microsoft.RMS-XPCService
  • com.microsoft.Word
  • com.microsoft.onenote.mac

Quando hai finito, fai clic destro su una delle cartelle selezionate e scegli la voce Sposta nel cestino dal menu proposto. Infine, fai clic sul pulsante [<] del Finder (quello per tornare indietro), accedi alla directori Group containers e, utilizzando gli stessi passaggi visti poc’anzi, cancella le cartelle seguenti.

  • UBF8T346G9.ms
  • UBF8T346G9.Office
  • UBF8T346G9.OfficeOsfWebHost

Quando hai finito, puoi liberarti definitivamente dei file eliminati finora svuotando il cestino: per riuscirci, fai clic destro sull’icona del cestino annessa alla barra Dock (in genere è l’ultima a destra), pigia sulla voce Svuota cestino collocata nel menu visualizzato e fai clic sul pulsante Svuota il cestino per confermare le tue intenzioni. Per terminare la disinstallazione di Office, riavvia il Mac.

Nota: se avevi precedentemente aggiunto qualche applicazione di Office nella barra Dock di macOS, puoi cancellarla facendo clic destro su ciascuna di esse e selezionando la voce Opzioni > Rimuovi dal Dock dal menu proposto.

Come disinstallare Office da smartphone e tablet

Non sei rimasto soddisfatto dalle app di Office per smartphone e tablet e, adesso, non vedi l’ora di eliminarle per liberare preziosa memoria sul dispositivo da te in uso? Allora questa è la sezione adatta a te: di seguito, infatti, ti spiegherò nel dettaglio come disinstallare Office dai dispositivi mobili, siano essi equipaggiati con Android che con iOS.

Android

Se stai usando uno smartphone o un tablet dotato del sistema operativo Android, devi disinstallare singolarmente ciascuna delle app di Office che avevi installato in precedenza (Word, Excel, PowerPoint, OneNote e così via).

Per farlo, puoi agire sia tramite il drawer di sistema (cioè l’area in cui vengono elencate le app installate), sia attraverso l’apposito menu di Android. Per procedere tramite il drawer, identifica l’icona dell’app che vuoi disinstallare, effettua un tap prolungato sulla stessa e “trascinala” sulla voce Disinstalla collocata nella parte superiore della schermata (su alcuni launcher, tale voce potrebbe essere invece collocata in basso). Per concludere, fai tap sul pulsante Disinstalla che compare a schermo, dopodiché ripeti l’operazione per ciascuna delle app di Office installate.

In alternativa, puoi agire attraverso le impostazioni di Android: se la versione del tuo sistema operativo è pari o superiore alla 8.0, tocca l’icona Impostazioni (quella a forma di ingranaggio) collocata nel drawer, pigia sulla voce App e notifiche e sfiora la dicitura Mostra tutte le app, collocata in basso.

Se, invece, disponi di una versione precedente di Android, puoi accedere alla lista delle app installate entrando nelle impostazioni (tramite l’icona a forma di ingranaggio collocata nel drawer) e pigiando successivamente la voce App (o Applicazioni).

A questo punto, identifica l’app di Office che intendi rimuovere (ad es. Word), pigia sulla relativa voce e procedi all’eliminazione premendo i pulsanti Disinstalla OK, ripetendo poi la medesima operazione per ciascuna delle app incluse nella suite di Microsoft.

Se hai problemi nel mettere in pratica uno dei passaggi precedenti e non riesci a liberarti delle app di Office, ti invito a consultare il mio tutorial su come disinstallare app Android, nel quale ho affrontato l’argomento in maniera approfondita.

iOS

Come dici? Le istruzioni fornite in precedenza non ti sono state d’aiuto, poiché disponi di un iPhone o di un iPad? Non preoccuparti, puoi liberarti delle app di Office per iOS in modo altrettanto semplice!

Per prima cosa, identifica l’icona dell’app di tuo interesse (ad es. Word) nella schermata Home di iOS (o in una delle sue cartelle), effettua un tap prolungato su di essa e, quando l’icona inizia a “tremare”, pigia sulla piccola X che compare in cima alla stessa: per concludere e disinstallare l’app, premi sul pulsante Elimina visualizzato a schermo. Ripeti questa operazione per ciascuna delle app di Office preventivamente installate sul dispositivo.

Qualora dovessi incontrare difficoltà con la procedura di eliminazione, ti consiglio di dare un’attenta lettura al mio tutorial su come disinstallare app iPhone, che ho realizzato proprio per risolvere problematiche di questo tipo.



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.