Per chi desiderasse modificare alcune impostazioni relative all’utilizzo del proprio router, in questa si illustrerà come accedere alla pagina del router, potendo così intervenire su tutti i settaggi di questo, visualizzando i parametri relativi alla propria connessione a Internet.

Per riuscire in ciò occorrerà disporre di un computer collegato alla rete generata dal dispositivo. In mancanza di questo, sarà possibile utilizzare anche uno smartphone o un tablet, e si vedranno nel dettaglio i passaggi da eseguire relativi a questo caso. Si vedrà per prima cosa come individuare l’indirizzo IP del router, successivamente si spiegherà come trovare i dati di login e come poter, a questo punto, regolare le impostazioni del router.

Trovare l’indirizzo IP del router

Come accedere alla pagina del router

Per iniziare, e accedere alla pagina del router, occorre innanzitutto individuare l’indirizzo IP di quest’ultimo. Il primo fondamentale passo che occorre compiere per riuscire nell’impresa è dunque quello di avviare il browser Web che generalmente si utilizza per navigare in rete (es. Edge o Safari), digitare nella barra degli indirizzi uno dei seguenti IP e schiacciare il tasto Invio sulla tastiera.

  • 192.168.1.254
  • 192.168.1.1
  • 192.168.0.1
  • 10.0.1.1

Quelli qui sopra indicati rappresentano gli indirizzi IP che nella quasi totalità dei casi vengono assegnati ai router e che possono essere utilizzati per effettuare l’accesso alla relativa pagina di gestione. Se provando a utilizzarli venisse richiesto l’inserimento di nome utente e password o, addirittura, si venisse reindirizzati al pannello di gestione del dispositivo, questo è segno che si è riusciti a portare a termine il proprio intento.

Qualora così non fosse, molto probabilmente al proprio router è stato assegnato un indirizzo IP diverso dai soliti, che è possibile comunque riuscire a trovare in diversi modi, come quelli che indicati qui di seguito.

  • Tramite il libretto delle istruzioni del router – Sfogliando le varie pagine del libretto informativo del router dovrebbe essere possibile trovare una sezione indicante l’indirizzo IP esatto da utilizzare per accedere al dispositivo oppure un indirizzo universale, del tipo www.routerlogin.net, adibito al medesimo scopo.
  • Tramite l’etichetta appiccicata sul router – Generalmente l’indirizzo IP da utilizzare per effettuare l’accesso al router viene indicato chiaramente anche su un’apposita etichetta posta direttamente sul dispositivo. In genere l’etichetta viene appicciata sotto il router o lateralmente.
  • Tramite il Prompt dei comandi di Windows – Il Prompt dei comandi di Windows consente di effettuare svariate operazioni, compresa la possibilità di risalire in maniera semplice e veloce all’indirizzo IP da utilizzare per effettuare l’accesso al router. Per farlo, aprire il menu Start, digitare cmd e schiacciare il tasto Invio sulla tastiera. Una volta visualizzata la finestra del Prompt dei comandi, digitare il comando ipconfig e premere il tasto Invio sulla tastiera del computer. Una volta fatto ciò si vedrà apparire un insieme di informazioni di vario genere a schermo. L’indirizzo IP del router è quello che si trova accanto alla voce Gateway predefinito.
  • Tramite le Preferenze di sistema in macOS – Anche se quello che si utilizza è un Mac, è possibile risalire facilmente all’indirizzo IP del proprio router. Per riuscirci basterà recarsi nelle preferenze di rete del sistema. Accedere dunque al pannello con le Preferenze di sistema (l’icona dell’ingranaggio che si trova nella barra Dock), premere sull’icona Network ad esso annessa e selezionare la voce relativa al tipo di connessione che attualmente si sta utilizzando, quindi Wi-Fi se si è connesso il computer al router in modalità wireless o Ethernet se si ha connesso il computer al router tramite cavo. Cliccare poi sul bottone Avanzate… in basso a destra e successivamente sulla scheda TCP/IP nella finestra visualizzata. Una volta fatto ciò, in corrispondenza della dicitura Router si troverà l’indirizzo IP da utilizzare per effettuare l’accesso alla pagina di gestione del proprio router.

Ora che si ha finalmente ottenuto l’IP corretto, aprire il browser, collegarsi all’indirizzo appena ricavato e sarà possibile ritrovare immediatamente la pagina in cui inserire i dati di login oppure direttamente di quella tramite cui gestire tutti i settaggi del dispositivo.

Trovare i dati di login

A questo punto si dovrebbe essere riusciti ad entrare nella pagina del router, ma per modificare le impostazioni del dispositivo occorre inserire una combinazione di nome utente e password negli appositi campi che vengono proposti sullo schermo.

Se non si sono modificati i dati d’accesso al router impostando un username e/o una password personalizzata, la combinazione da utilizzare dovrebbe essere admin/admin oppure admin/password ma i dati possono variare a seconda della marca e del modello di router che si sta utilizzando.

Quindi, nel caso in cui le combinazioni di cui sopra dovessero rivelarsi inesatte, è possibile scoprire quella giusta semplicemente dando un’occhiata al manuale utente del dispositivo oppure all’etichetta appicciata sullo stesso, come già fatto per l’indirizzo IP.

È bene tenere presente che, come già detto nelle righe precedenti, su alcuni modelli di router, ad esempio quelli forniti da TIM, la prima volta che si effettuerà l’accesso al pannello di gestione del device non vi è bisogno di inserire la password. Sarà sufficiente premere sul pulsante di accesso e impostare una password personalizzata nella pagina che si apre.

Come accedere alla pagina del router

Regolare le impostazioni del router

Una volta che si è riusciti ad accedere alla pagina del router, è possibile modificare la password di default utilizzata per accedere al pannello di gestione del router recandosi nella sezione Amministrazione o Sicurezza, mentre recandosi nella sezione che generalmente viene denominata Wireless sarà possibile intervenire su tutto quel che concerne le connessioni Wi-Fi.

Accedendo invece alla sezione Firewall o Virtual Server è possibile trovare i comandi per aprire le porte per eMule, uTorrent e altri software per il P2P e non.

Dopo aver effettuato tutte le varie ed eventuali modifiche, occorre ricordarsi di fare clic sul bottone Salva o Salva modifiche per salvare tutti i cambiamenti. Successivamente il router potrebbe riavviarsi. Qualora così fosse non bisogna preoccuparsi: al riavvio funzionerà tutto senza problemi.

È bene, inoltre, essere a conoscenza del fatto che ogni marca e modello di router presenta un funzionamento a sé per cui le indicazioni appena fornite potrebbero anche rivelarsi imprecise. Dunque, una volta effettuato l’accesso al router, occorre riuscire ad individuare le sezioni del pannello di gestione dello stesso dove andare a operare.

In caso di problemi

Come accedere alla pagina del router

Qualora, nonostante si siano seguite precisamente le istruzioni, si riscontrassero problemi nell’effettuare l’accesso alla pagina di gestione del router, è possibile provare a risolvere le problematiche in più modalità.

Provare innanzitutto a spegnere e riaccendere il router ed a ripetere l’intera procedura d’acceso alla pagina di gestione del dispositivo da capo. E’ inoltre possibile tentare di far fronte ad eventuali inconvenienti collegando il dispositivo direttamente al computer tramite cavo Ethernet.

Qualora non si dovesse risolvere neanche in questo caso, si consiglia di consultare il manuale utente in formato cartaceo annesso alla confezione di vendita del proprio dispositivo. Nel caso lo si fosse perso o non era compreso nella confezione di vendita, è possibile rimediare andando a consultare l’apposita sezione di supporto e assistenza che si può trovare sul sito Internet dell’azienda produttrice del proprio router. Li sarà possibile trovare i manuali di tutti i dispositivi commercializzati e si potrà quindi ricevere ulteriori dettagli riguardo il loro utilizzo. Qui di seguito si troverà una lista di tutti i principali produttori di router del momento ed il collegamento alla relativa pagina di supporto e assistenza.

Qualora invece il problema fosse l’aver dimenticato la combinazione di nome utente e password da utilizzare, e non si riesce a trovare le informazioni di cui si ha bisogno né nel manuale utente del dispositivo né sulle etichette eventualmente appicciate su quest’ultimo, è possibile provare a rivolgersi al sito Internet Router Passwords. Si tratta di un portale che raccoglie le combinazioni predefinite di username e password di tutti i principali modelli di router e modem del mondo.

Per servirsene, collegarsi alla pagina principale mediante il collegamento appena fornito, selezionare una marca di router dal menu a tendina Select Router Manufacturer e premere sul pulsante Find password. Nella pagina che successivamente andrà ad aprirsi, individuare il modello di router in proprio possesso e scoprire qual è la combinazione di username e password necessaria ad accedere al suo pannello di gestione prendendo nota di quanto riportato in corrispondenza delle relative colone.

Se invece si riscontrano dei problemi perché si è modificata la combinazione di nome utente e password da utilizzare per poter accedere alla pagina di configurazione del router ma non si riesce a ricordare i nuovi dati che si erano scelti, l’unica cosa che è possibile fare è resettare il dispositivo in modo tale da riportarlo alle condizioni di fabbrica e quindi ripristinare anche nome utente e password di default.

Per riuscirci, nella maggior parte dei casi basterà prendere uno stuzzicadenti (o un qualsiasi altro oggetto sottile e ben appuntino) e premere il tasto reset (quello piccolo e di colore nero solitamente posto sul retro del dispositivo) per una decina di secondi circa. Una volta fatto ciò, tutte le luci presenti sul modem cominceranno a lampeggiare dopodiché si spegneranno e si riaccenderanno stabilizzandosi. A quel punto sarà finalmente possibile accedere al dispositivo con username e password predefiniti e si potrà anche ricominciare ad utilizzare e configurare il router così come spiegato nelle righe precedenti.